Pasta in scrigno di melanzane

 

Emotivamente depressa, sono stata per un bel po’ lontana dal Blog.

Un male di vivere legato ad alcuni importanti eventi nella mia vita, mi ha tolto qualsiasi interesse. 

Non ho cucinato più, non ho letto più, non ho scritto più.

Oggi, motivata da un giochino al quale partecipo sempre volentieri, ovvero #scambiamociunaricetta,

che vede coinvolte tante delle mie amiche #bloggalline,

ho preparato questo primo piatto, prendendo la ricetta dal Blog Staffetta in cucina di Alessia Stano.

E non era certo l’unica ricetta che avrei voluto riproporre dal suo Blog!

 

 

 

Ingredienti

2 melanzane

200 g di mozzarella

100 g di pecorino romano

3 scalogni

una confezione di polpa di pomodoro

200 g di mezze maniche o altra pasta corta

olio evo

sale

 

Procedimento

 

Lavate le melanzane e tagliatele a metà per il senso della lunghezza. Incidetene la polpa formando una griglia, e condite con olio, sale e pepe.

Infornate a 200°C per 15-20 minuti.

Tritate gli scalogni, e mettetene due terzi in una padella capiente con un filo d’olio. Soffriggete lo scalogno.

Frullate la polpa di pomodoro, aggiungetela agli scalogni e condite con sale e pepe.

Cuocete per 15/20 minuti e a 5 minuti dalla fine aggiungete le foglie di basilico lavate e spezzettate.

Una volta cotte, sfornate le melanzane e scavatene la polpa con un cucchiaio, lasciando un bordo intatto di mezzo centimetro.

Riducete la polpa delle melanzane a cubetti.

Fate soffriggere con un filo d’olio lo scalogno rimanente e aggiungete i cubetti di melanzana. Fate insaporire e aggiustate di sale.

Condite la pasta con la salsa al pomodoro, la melanzana ripassata, la mozzarella ridotta a cubetti e parte del pecorino grattugiato.

Gratinate in forno per altri 10 minuti e servite ben caldo.

 


 

 

 

 

Comments

  1. Leave a Reply

    Mila
    14 giugno 2017

    Una meraciglia….ti dico già che me la sono segnata da proporre al mio uomo nei prossimi giorni!!!!!

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

CONSIGLIA Risotto al salto