Lasagna agli asparagi e uova strapazzate

 

Questo mese di aprile mi piace proprio.

Arriva come una ventata di aria fresca con i suoi profumi di primavera.

Insieme all’aria anche i pensieri diventano più leggeri e preparare un piatto per il gioco di #Seiincucina è stato più invogliante di sempre.

Ecco il tema:

 

 

 

Come al solito si doveva usare l’ingrediente chiave e poi almeno due di quelli della lista. 

Io ho preparato una lasagna agli asparagi con uova strapazzate.

Venite a scoprire la mia ricetta insieme a me.

 

 

 

 

 

(altro…)

Saranno famosi: lo Chef Vincenzo Manicone

 

Banner INALPI

 

 

 

Dopo il successo dello scorso anno, ritorna la  la divertente sfida che vedrà coinvolti 20 dei migliori sous-chef italiani e che sancisce la prestigiosa partnership tra iFood, Inalpi, Festa della Rete e Altissimo Ceto.

Vi sto parlando di “Saranno Famosi”, la gara con 20 squadre composte da 100 food blogger del network iFood.

Ogni squadra, composta da 5 iFoodies e capitanata da 1 dei 20 Sous Chef, sfiderà le altre squadre a colpi di ricette, video, condivisioni, immagini, curiosità e molto altro ancora

Ogni settimana, da lunedì 9 Maggio, scenderanno in campo 5 Sous Chef e le rispettive squadre di food blogger.

Queste ultime presenteranno la ricetta del proprio Sous Chef e partirà la sfida a colpi di condivisioni: la ricetta più condivisa passerà il turno.

E si continuerà così per tre settimane, con cinque squadre e relativi Chef alla volta.

Alla fine della quarta settimana i 4 Sous chef semifinalisti, i sfideranno per accedere alla finale  che si svolgerà il 30 settembre alla Festa della rete e che decreterà il nuovo vincitore di Saranno famosi 2016.  

 
Ecco che vi presento il Sous Chef della mia squadra 
 

Vincenzo Manicone del Cannavacciuolo Café & Bistrot

 

 

vincenzo-manicone

 

 

La formazione e l’esperienza di questo giovane ragazzo farebbero impallidire anche uno chef affermato:
dopo l’esordio nella cucina di Carlo Cracco, Vincenzo Manicone prosegue la sua carriera collezionando esperienze in altri ristoranti stellati.
Successivamente decide di concentrarsi anche sull’aspetto territoriale, individuando nel grande Bertinotti del Ristorante Pinocchio lo chef più adatto per approfondire la sua conoscenza al riguardo.
Da Borgomanero a Orta San Giulio la distanza è poca, così approda a Villa Crespi, nel ristorante dello chef che per lui è un vero e proprio modello e di cui ha scelto di sposare a pieno la filosofia culinaria: Antonino Cannavacciuolo.
La passione e il talento di Vincenzo non sono indifferenti allo chef campano, che dopo 4 anni insieme, lo premia mettendolo alla guida della sua nuova avventura enogastronomica a Novara.
  
  

Riso in cagnone Nord – Sud (con burro Inalpi)

 

 

Ricetta Vincenzo Manicone

 

 

INGREDIENTI 
 
Per il risotto
                                                                                                                                                                                                                         
Riso Carnaroli
Vino bianco spumante
Brodo di pollo 
Toma fresca
Burro Inalpi
Sale, pepe nero

olio e.v.o.

 
Procedere come per un classico risotto tostando il riso con un po’ di sale e olio, portare a cottura aggiungendo brodo di pollo di tanto in tanto e mantecare con la Toma fresca e burro Inalpi.
 
Per la crosta
Burro Inalpi
Scalogno tritato
Salvia fresca 
Tuorlo d’uovo 
Pane in cassetta senza crosta
 
Montare il burro Inalpi morbido aggiungendo sul finale lo scalogno tritato, la salvia e il pane in cassetta tagliato finemente.
Aggiustare di sale e pepe stendere tra due fogli di carta da forno. Ricavarne un cerchio  e congelare.
 
Per la Triglia
Triglia fresca 
Olio di semi di girasole
Semola di grano duro
 
Pulire, sfilettare e spinare la triglia ricavando tre pezzi che andranno cotti in tre modi differenti: fritto e scottato in olio a 190°, e in gelatina (vedi sotto).
 
Per la gelatina di triglia 
Guazzetto di triglia e agar agar
                                                                                                                                                                                                                        
Portare a bollore il guazzetto di triglia, aggiungere l’agar agar, cuocer per 30 secondi e stendere su placca.
Una volta freddo il tutto porzionare in differenti misure.
 
IMPIATTAMENTO
Disporre il riso alla base, adagiarvi il cerchio di burro alla salvia sopra e gratinare in salamandra per 30 secondi.
Finire con le triglie, la gelatina e decorare con erbe, germogli e fiori eduli.

 

 

E allora non vi resta altro da fare che sostenere la mia squadra formata da altre 4 splendide Blogger:

Virginia Sementilli

Lucia Sarti

Barbara Baccarini

Ilaria Vezzoli

 

Vi rimane solo da…

 CONDIVIDERE

Grazie a tutti!

 

Fettuccelle con crema di zucchine e pancetta

 

 

IMG_20151125_130658 

  

 

Come si è capito ci ho preso gusto, e anche questo mese partecipo al giochino delle “Bloggalline scambiste”.

Detta così, fa pensare ad un evento erotico, ma vi assicuro che non è altro che uno scambio di ricette, ovvero, ogni “gallina” partecipante,  è abbinata ad un altra, della quale dovrà scegliere e riproporre una ricetta.

E’ un giochetto divertente, che amplia gli orizzonti delle nostre conoscenze on-line e non fa altro che rafforzare l’unione di questo bellissimo gruppo.

Questa volta, sono stata abbinata a Lucia di Pianeta cucina e i suoi satelliti e, girovagando nel suo bellissimo Blog, ho scelto questo piatto che ho preparato oggi per pranzo, per la gioia mia e di mia figlia che lo abbiamo mangiato.

Inutile aggiungere che si tratta di una ricetta gustosissima!!!

Ah, dimenticavo, ho solo cambiato il formato di pasta.

 

 

Fettuccelle con crema di zucchine e pancetta
Write a review
Print
Ingredients
  1. Fettuccelle di grano duro (ho usato le De Cecco)
  2. 500 gr di zucchine tenere
  3. 100 gr di pancetta
  4. cipollina bianca
  5. 50 gr circa di pecorino
  6. brodo vegetale q.b.
  7. olio e sale
Instructions
  1. Spuntare le zucchine e tenere da parte le punte.
  2. Tagliarle a cubetti piccoli.
  3. In una pentola far bollire in acqua salata le punte delle zucchine messe da parte finché non diventano morbide.
  4. In una padella capiente, far tostare la pancetta tagliata a dadini, senza aggiunta di grassi e metterla da parte.
  5. Nella stessa padella utilizzata in precedenza, far appassire nell’ olio evo la cipolla tagliata sottile, facendo attenzione a non farla bruciare, aiutandosi con un po’ di brodo vegetale.
  6. Aggiungere le zucchine e farle stufare, se necessario aggiungere nuovamente un po’ di brodo.
  7. Una volta ammorbidite le punte delle zucchine, frullarle insieme ad un mestolino di brodo vegetale, una manciata di pecorino ed una fogliolina di menta e tenere da parte.
  8. Far cuocere la pasta in abbondante acqua salata, mantecarla nella padella con la crema di zucchine e pecorino aiutandosi con un mestolo di acqua calda. Aggiungere la pancetta croccante.
maninpasticcio http://www.maninpasticcio.ifood.it/

 

 

 

 IMG_20151125_123638

 

 

 

 

 

 

 

 

Andrea Torri Sous Chef per “Saranno famosi”

 

 

saranno-famosi

 

 

Oggi voglio parlarvi di una fantastica sfida nata dalla collaborazione fra iFoodInalpiFesta della rete e Altissimo Ceto.

La gara di Saranno famosi che coinvolge 20 Sous chef  italiani e 20 squadre di food blogger di iFood, che già da lunedì 29 giugno hanno cominciato a sfidarsi in un torneo ad eliminazione.

Ogni squadra ha il compito di presentare al web il proprio sous chef con la sua ricetta: ogni settimana 5 squadre di food blogger per 5 sous chef.

Tutto ciò terminerà in un’emozionante gara di cucina che si svolgerà a Rimini il 12 settembre.

E proprio questa settimana sono in gara anch’io con le mie compagne d’avventura:

Fedora D’orazio

Cristina Lionetti

Patrizia Cinus

Giorgia Riccardi

Il nostro giovane Sous chef si chiama Andrea Torri

 

 

andrea-torri-1160x839

 

E questa è la sua ricetta

 

duecolombe1

Risotto mantecato al formaggio di latte, polvere di capperi canditi, gamberi rossi sudati al burro chiarificato con germogli di borragine

 

A questo punto dobbiamo solo aiutarlo a vincere la sfida per diventare il #topsouschef2015

Come???

Niente di più facile!

Basterà cliccare qui e condividere il post con i tasti di condivisione posti sotto il suo nome.

E allora dai su, non vi resta che 

CONDIVIDERE

Grazie a tutti!!!

Auguri

Senza categoria | 24 dicembre 2014 | By

 
 
Auguri di cuore 
 
 
 

 

CONSIGLIA Caesar Salad con salsa vinaigrette alla senape