Pandoro

Dolci, Lievitati | 13 dicembre 2016 | By

 

 

Il Natale mi travolge, mi tira dentro con tutta la forza, mi rapisce.

E avrei mille e uno motivi per non amarlo. 

E altrettanti per non farmi trascinare. 

Ma lui, il Natale, non lo sa.

E ogni anno continua a farmi suonare i suoi campanelli nel cuore!

 

E così, incoraggiata dal meraviglioso staff di Re-cake, ho provato anche a fare il pandoro, e vi dirò, per essere la prima volta,

sono anche abbastanza soddisfatta.

Certo si può sempre fare meglio, e quindi non escludo che riproverò!

 

 

 

 

(altro…)

Pane integrale al farro con semi di sesamo

 

La mia vita, dopo quest’ultimo mese di convalescenza, ha ripreso il suo pieno ritmo. 

O quasi.

E si, perché in effetti arranco un po’, forse chissà a quell’andamento lento mi ci ero abituata e, magari perché sto invecchiando, mi era anche piaciuto.

Ma dato che la vita reale è molto diversa da quest’ultima parentesi, e sono anche tornata al lavoro, già da una decina di giorni, è giunta l’ora di dedicare del tempo al mio carissimo blog.

Ho deciso di dedicarmi al nostro giochino bloggallinesco dallo ” Scambiamoci una ricetta”, che questo mese mi vede abbinata al Blog di Cristina Lionetti Pan per focaccia.

La scelta è caduta sul suo pane al sesamo, che ha inondato di un rassicurante profumo tutta la mia casa.

 

 

IMG_20160520_132334

 

 

(altro…)

Danubio dolce

Dolci, Lievitati | 13 febbraio 2016 | By

 

L’amore, protagonista di tutta la mia esistenza, fra il suo esserci e la sua assenza, come il filo per un funambolo, ha sorretto la mia vita sempre in bilico.

L’amore per me è come l’aria, elemento essenziale di ogni mio pensiero, di ogni desiderio, di ogni sogno.

Esattamente al centro della mia vita, l’amore dato e quello ricevuto.

Felice S. Valentino a tutti coloro che hanno un amore e se ne prendono cura.

 

 

 

IMG_20160213_143627

 

 

Danubio dolce
Write a review
Print
Ingredients
  1. 250 gr difarina 00
  2. 250 gr di farina di manitoba
  3. 1 pizzico di sale
  4. 100 gr di zucchero
  5. 80 gr di burro
  6. 2 uova
  7. 15 gr di lievito di birra o 2 cucchiaini rasi di lievito disidratato
  8. 200 ml di latte tiepido
  9. 300 gr di crema di nocciola
Instructions
  1. Scaldate leggermente il latte e aggiungete lo zucchero e il lievito.
  2. In una terrina setacciate le 2 farine, mettetele nel cestello dell'impastatrice (usate il gancio) ed aggiungete le due uova ed un pizzico di sale.
  3. Accendete a velocità media ed aggiungete a filo il latte tiepido con lo zucchero e il lievito.
  4. Otterrete un impasto morbido al quale dovrete aggiungere il burro a temperatura ambiente a pezzetti.
  5. Quando il burro si sarà incorporato all’impasto continuate ad impastare fino a quando il composto non si staccherà perfettamente dalle pareti e non si incorderà sul gancio.
  6. Mettete l’impasto in una ciotola leggermente infarinata a lievitare.
  7. Per una lievitazione ottimale accendete il forno a 50° per una decina di minuti, spegnetelo, fate uscire l’eccesso di calore, poi utilizzate il calore residuo per far lievitare l’impasto.
  8. Lasciate lievitare l'impasto, con la luce del forno accesa, per due ore circa fin quando non sarà raddoppiato di volume.
  9. A questo punto, prendete l’impasto e dividetelo in pezzi grandi come una pallina da ping pong.
  10. Allargatele con le mani le palline e disponetevi all’interno un cucchiaino abbondante di crema di nocciola, precedentemente messa 10 minuti nel freezer al fine di facilitare questo passaggio.
  11. Chiudete bene la pallina di pasta e poi sistematela in un teglia ricoperta di carta forno.
  12. Disponete le palline nella teglia lasciando 1 cm di spazio tra ognuna.
  13. Mettete il danubio dolce a lievitare al caldo per un’altra ora, fin quando le palline non si saranno tutte attaccate tra di loro.
  14. A questo punto spennellate il danubio con un uovo sbattuto diluito con 1 cucchiaio di latte ed infornatelo a 180 C (forno preriscaldato) per 25-30 minuti circa.
maninpasticcio http://www.maninpasticcio.ifood.it/

(altro…)

Pane a merenda

Lievitati | 21 gennaio 2015 | By

  
 

 

Voglia di casa oggi.
 Fuori piove, un giorno di riposo dal lavoro, si può pensare alla merenda.
Una di quelle semplici, che mi ricordano quando da bambina, tornavo affamata da una lezione in piscina.
Gli occhi rossi di cloro, i capelli ancora umidi sulle spalle, seduta in cucina accanto al forno caldo, con una tazza fumante fra le mani, in attesa………….
 
 
 
 
 

(altro…)

Epifania e vecchi ricordi

Dolci, Lievitati | 5 gennaio 2014 | By

 
 
La Befana, paura e gioia dei miei ricordi di bambina, quando preparavo con la mia mamma una scodella di minestra calda, prima di andare a letto, da lasciare alla Befana che sarebbe arrivata infreddolita e affamata, con un sacco carico di dolcetti, a riempire la mia calza vuota, appesa con cura sotto la cappa, sopra i fornelli.
E poi presto a letto, con gli occhi chiusi stretti stretti che se non dormi la Befana non arriva.
Senza fare un fiato, che se ti sente se ne va……………..
 
 

 

 

Ingredienti per la calza di girelle:
mi sono ispirata qui

350 gr di farina di manitoba
1 bustina di lievito disidratato
3 tuorli
20 gr di zucchero più 2 cucchiaini
30 gr di burro
150 ml di latte
scorza di un’arancia
1 pizzico di sale
nutella qb

 

 

 

Ho montato i tuorli con lo zucchero e ho aggiunto la scorza grattugiata dell’arancia.
Ho unito il latte e poi la farina setacciata con il lievito e i 2 cucchiaini di zucchero, ed ho impastato utilizzando la planetaria con il gancio.
Per ultimo il burro ammorbidito e il pizzico di sale.
Ho steso con il mattarello questo impasto ottenendo un rettangolo che ho spalmato con circa 4 cucchiai di nutella.
Ho arrotolato partendo dal lato più lungo ed ho tagliato girelle alte un paio di cm, che ho disposto su una teglia coperta con carta forno.
Ho cercato di sistemare le girelle in modo da ottenere una calza, distanziandole fra loro di circa un centimetro.
Ho lasciato lievitare un’oretta ed ho poi infornato per 25 minuti a 170°.
Adesso scappo che una scopa mi attende…………….

CONSIGLIA Fusilli con tonno e asparagi