Soda bread

 

E’ arrivato anche settembre. 

E con lui una nuova Re – Cake.

Con mia immensa gioia, visto questo mio lungo momento di vuoto creativo, questo appuntamento mi tiene ancora legata ad un filo.

Il filo che mi unisce ancora a questo Blog.

Vuol dire che in fondo in fondo non voglio mollare.

E quindi, mentre fuori cadono le foglie, e le temperature del mattino si fanno più pungenti, ho acceso il forno.

Ecco a voi il risultato.

Ma quanto mi è piaciuto questo Soda bread!?!?

Non ve lo dico… dovete provarlo. 

Giocate anche voi!

 

 

 

(altro…)

Pane integrale al farro con semi di sesamo

 

La mia vita, dopo quest’ultimo mese di convalescenza, ha ripreso il suo pieno ritmo. 

O quasi.

E si, perché in effetti arranco un po’, forse chissà a quell’andamento lento mi ci ero abituata e, magari perché sto invecchiando, mi era anche piaciuto.

Ma dato che la vita reale è molto diversa da quest’ultima parentesi, e sono anche tornata al lavoro, già da una decina di giorni, è giunta l’ora di dedicare del tempo al mio carissimo blog.

Ho deciso di dedicarmi al nostro giochino bloggallinesco dallo ” Scambiamoci una ricetta”, che questo mese mi vede abbinata al Blog di Cristina Lionetti Pan per focaccia.

La scelta è caduta sul suo pane al sesamo, che ha inondato di un rassicurante profumo tutta la mia casa.

 

 

IMG_20160520_132334

 

 

(altro…)

Bagel

 

 

Eccomi qua, anche questo mese con l’appuntamento con il Re-cake 2.0 del mese di febbraio, pelo pelo però perchè c’era tempo fino al 29.

Anche questa volta, mi sono divertita a preparare questi Bagel, che altro non sono che panini a forma di ciambella, prima bollti in acqua e poi cotti nel forno.

Nonostante siano molto diffusi nell’America del nord, sembra che la loro origine sia europea, e che il primo a prepararli sia stato un panettiere ebreo a Vienna verso la fine del 1600.

La proposta del Re-cake di questo mese, li prevedeva integrali e la farcitura, che doveva essere assolutamente salata, poteva variare rispetto a quella indicata.

Nel mio caso, ho pensato. di non stravolgere la ricetta originale, ma di modificarla solo un po’:

per il ripieno ho usato del salmone affumicato, una crema di formaggio amalgamata ad un patè di olive nere e delle zucchine romanesche tagliate a julienne, marinate con del succo di limone, qualche fogliolina di

timo fresco e una spolverata di pepe bianco.

 

 

 

IMG_20160226_135816

 

 

 

(altro…)

Torta integrale al miele

Dolci, Torte | 28 settembre 2015 | By

 

Quando ero piccola il miele non mi piaceva, detestavo anche l’odore.

Anzi per essere più precisi non mi piaceva neanche da grande. 

Troppo dolce, stucchevole, pensavo, per giunta anche appiccicoso.

Poi , non so se è capitato anche a voi, magari con un altro cibo, improvvisamente, pochi anni fa, ho cambiato idea.

Così, all’improvviso, senza un motivo preciso.

Ho cominciato a mangiarlo insieme al formaggio, che adoro, ed ho pian piano iniziato ad apprezzarlo.

Ne sono felice, mi dispiaceva non gustare un alimento così sano, così semplice e salutare. 

Quello che ho usato per questa torta, lo produce, nelle Marche, lo zio di mio marito. 

E’ un ottimo miele millefiori, assolutamente biologico.

 

 

 

IMG_4387

 

(altro…)

Torta alla melagrana

Dolci, Torte | 21 ottobre 2014 | By

 
 
 
 
Sono a casa in convalescenza già da due settimane.
 Mi sto riposando, cosa davvero rara per il mio modo di essere. 
Questi ritmi così comodi mi inducono a riflettere, a soffermarmi sui pensieri e ad “assaporare” lentamente le cose.
Non è noia però, è soltanto una dimensione nuova, che mi permette di guarire e di tornare alla quotidianità al rallentatore.
Intanto ricomincio dalla cucina, tra forno e fornelli, con calma, con molta calma………….
 
 

 
Più tempo per girovagare nel web tanto per trovare un’altra ricetta, proprio qui, e di modificarla un po, solo per farla più mia, anche se già era perfetta così.
 
Ingredienti:
 
240 gr di farina integrale
250 gr di zucchero di canna
un vasetto di yogurt bianco
2 uova grandi
8 gr di lievito in polvere
60 gr di burro morbido
1 grossa melagrana 
mezzo bicchierino di limoncello
 
 
 
 
 
Dopo aver sgranato la melagrana ho messo i chicchi in una ciotola con il limoncello e 50 gr di zucchero.
Ho sbattuto lo zucchero con lo yogurt, ho aggiunto le uova, la farina setacciata con il lievito e il burro morbidissimo.
Ho “spremuto” i chicchi della melagrana nello schiacciapatate ed ho unito il succo al composto insieme allo sciroppo di zucchero e limoncello.
Ho usato uno stampo a cerniera ben imburrato( forse un pochino grande , infatti la torta è venuta bassa) ed ho infornato a 180° per 35 minuti.
 
 
 
 

 

CONSIGLIA Focaccia al pomodoro con crescenza al TABASCO®.