Soda bread

 

E’ arrivato anche settembre. 

E con lui una nuova Re – Cake.

Con mia immensa gioia, visto questo mio lungo momento di vuoto creativo, questo appuntamento mi tiene ancora legata ad un filo.

Il filo che mi unisce ancora a questo Blog.

Vuol dire che in fondo in fondo non voglio mollare.

E quindi, mentre fuori cadono le foglie, e le temperature del mattino si fanno più pungenti, ho acceso il forno.

Ecco a voi il risultato.

Ma quanto mi è piaciuto questo Soda bread!?!?

Non ve lo dico… dovete provarlo. 

Giocate anche voi!

 

 

 

(altro…)

Babka al cioccolato

 

Un dolce perfetto per una colazione autunnale, questa babka al cioccolato, che ho preparato per il mensile appuntamento con il gioco di Re-cake#18.

Un lievitato, nella sua versione ebraica, che ha riscosso il pieno consenso di tutta la mia famiglia.

Insomma un goloso intreccio, profumato e fragrante, che non ti stanchi mai di mangiare, fetta dopo fetta, soprattutto se accompagnato da un’aromatica tazza di tè fumante.

Vi ho convinti?  Provatelo anche voi, mi ringrazierete!

 

 

img_20161026_102437

 

 

(altro…)

Banana bread

Dolci, Plumcakes | 11 marzo 2015 | By

 
Potrei dire molte cose.
Per esempio che sono rimasta affascinata da questo dolce anglosassone.
Oppure, che non fosse possibile non averlo ancora mai fatto.
Che nella maggior parte dei miei libri di cucina questa ricetta c’è e che quindi bisognava assolutamente provarla.
O ancora, che nella mia famiglia tutti amano i dolci con le banane.
Nulla di tutto questo, in effetti.
Semplicemente, nel mio cesto di frutta, troneggiavano un paio di grosse banane molto mature, decisamente più adatte alla pattumiera che al palato.
Ma, della serie “in cucina non si butta mai nulla”……….
Ecco il motivo del mio banana bread.
E devo dirvi che ce l’ha il suo perché, provare per credere!
 
 
 

 

(altro…)

Lo strudel, viaggio in Val Pusteria

Dolci, Viaggi | 21 aprile 2013 | By

 
 
Una bellissima vacanza, quella dell’estate 2012, che ci ha “stampato” negli occhi paesaggi indimenticabili, fra picchi e vallate, laghi e boschi quasi incontaminati, dove abbiamo trascorso delle bellissime giornate.
Ci si innamora subito di questo territorio dove ogni cosa sembra perfetta e le straordinarie bellezze naturali fanno da cornice ad ogni momento, ad ogni pensiero.
Anche la gastronomia del Sudtirolo ci ha piacevolmente colpito, ricca e varia di piatti deliziosi ha accontentato i gusti di tutti noi.
Canederli dolci e salati, zuppe di verdure e cereali, gustosi secondi piatti sia di carne che di pesce, e poi tanti fantastici dolci: krapfen, frittata sbriciolata ai frutti di bosco, torta di grano saraceno con confettura di ribes e ancora l’immancabile strudel.
Un dolce da forno che personalmente amo tantissimo, soprattutto classico alle mele………………..
 
 
 

 

 

Ingredienti per la pasta:

300 gr di farina
1 uovo
120 gr di burro
100 gr di zucchero a velo
1 bustina di vanillina
2 cucchiai di latte freddo
1/2 bustina di lievito
1 pizzico di sale
scorza di limone qb

Ho lavorato il burro con lo zucchero la scorza di limone e la vanillina, poi ho unito l’uovo e il latte.
Ho setacciato al farina con il lievito e il sale, l’ho aggiunta al composto ed ho impastato velocemente.
Ho fatto riposare la pasta in frigo, avvolta nella pellicola per circa 40 minuti.

 

 
 
 
Ingredienti per il ripieno:
 
600 gr di mele Golden delicious
2 cucchiai di pangrattato
1 cucchiaio di burro 
90 gr di zucchero
30 gr di burro
20 gr di pinoli 
20 gr di noci
uvetta ( l’ho sostituita con una manciata di bacche di Goji)
1 cucchiaio di rum
1 pizzico di cannella
una grattata di scorza di limone
zucchero a velo per decorare
 
 
 
 
 
 
 
Ho sbucciato le mele, le ho tagliate a fettine e le ho fatte insaporire in una padella antiaderente con i 30 gr di burro e lo zucchero.
Ho tostato il pangrattato e ci ho aggiunto un cucchiaio di burro, poi ho unito i due composti ed ho mescolato insieme ai pinoli, le noci, le bacche, il rum, la cannella e il limone.
Ho steso la pasta ottenendo una rettangolo dal quale ho ritagliato due strisce che ho tenuto da parte per le decorazioni.
Ho posizionato la frolla su una teglia foderata di carta forno, ho distribuito sopra il ripieno di mele ed ho richiuso lo strudel.
Ho utilizzato la pasta lasciata da parte dalla quale ho ritagliato alcune farfalle con una formina, e le ho utilizzate per decorare il dolce.
Ho spennellato con dell’uovo sbattuto prima di infornare a 180° per circa 30 minuti.
Ho cosparso il dolce con dello zucchero a velo non appena si è freddato.
 
Ed ora poche immagini che “raccontano” di più delle mie parole……………….
 
 

 

 

 

Con questo Post partecipo al contest di Squisito ” Viaggio nel gusto”

 

Ciambella di pane alle noci

Lievitati | 19 dicembre 2012 | By

 
Giornata felice per il ritorno a Roma di mia figlia che trascorrerà con noi le vacanze di Natale, scambio di regali con le colleghe più “amiche”, momenti di emozione, di affetto, di baci e di abbracci.
Giornata di caos lavorativo, “mandrie” di clienti impazziti in cerca di idee per gli ultimi regali, quasi nessuno felice di farli.
Giornata che si avvicina alla sera della Vigilia ed io ancora non ho le idee chiare su cosa preparerò per cena e continuo a “navigare” fra le vostre ricette in cerca di un’ ispirazione………………
Giornata di prove culinarie…………….
………….pane alle noci per l’esattezza, niente male direi…………….
 
 
 
 
 
 
Ingredienti:
 
1 kg di farina
2 cubetti di lievito di birra
250 ml di latte
400 ml di acqua
una tazzina d’olio
un pizzico di sale
100 gr di noci sgusciate e spezzettate
 
 
Ho messo nella planetaria la farina ed ho aggiunto mescolando il latte tiepido nel quale ho fatto sciogliere il lievito.
Continuando ad impastare ho aggiunto l’acqua, l’olio, il sale e per ultime le noci.
Ho coperto il cestello con un canovaccio ed ho messo a lievitare l’impasto in una stanza ben riscaldata per un’ oretta.
Ho diviso l’impasto a metà ed ho ricavato due ciambelle che ho rimesso a lievitare direttamente sulle teglie per un’ altra ora.
Ho spennellato le ciambelle con un po’ di latte.
Ho scaldato il forno a 180° ed ho infornato per circa 20 minuti.

 

 
 
Fra i profumi di cucina, quello del pane è in assoluto il mio preferito!
Buonanotte e baci!
 
 
CONSIGLIA Risotto al salto